Una marina di Libri, Orto Botanico Palermo festival dell'editoria indipendente

Una marina di libri: il festival dell’editoria indipendente a Palermo dal 6 al 9 giugno

Torna Una marina di libri, il festival dell’editoria indipendente promosso dal CCN Piazza Marina & Dintorni con le case editrici Navarra Editore e Sellerio, che si terrà nella suggestiva cornice dell’Orto botanico dell’Università degli Studi di Palermo da giovedì 6 a domenica 9 giugno 2019. Per la rassegna si tratterà di un anniversario speciale: Una marina di libri taglia infatti il traguardo dei dieci anni.

“Il tema della decima edizione sarà ISOLA/ISOLE e abbiamo intenzione di trattarlo in tutte le sue declinazioni”, racconta Piero Melati, direttore del festival. “L’isola come luogo di approdo e punto di partenza del viaggio, l’isola come porto sul mare contaminato da tutte le culture, l’isola che si irradia nel mondo e lo riceve, l’isola come ribellione alla chiusura. E poi non solo Sicilia, ma tutte le isole del Mediterraneo. E poi ancora non solo sbocco sul mare, ma anche aree interne, le tante isole dentro un’isola. Nostra intenzione è di esaltare tutte le realtà più vivaci e combattive presenti nei territori, e dare loro voce, perché gli isolamenti si spezzino e si provi a trasformarli in una mappa comune”.

Una marina di libri, che anche quest’anno trasformerà l’Orto Botanico in un grande giardino letterario e che ospiterà le realtà più interessanti dell’editoria indipendente italiana, “coltiverà le nostre radici”, celebrando in questa decima edizione il cinquantenario della casa editrice Sellerio, il trentennale di Leonardo Sciascia, il ventennale di Francesco Carbone. E guarderà al futuro attraverso i nuovi libri che le case editrici presenteranno e anche negli appuntamenti animati dalle voci di scrittori, artisti, esperti. “Ci avvarremo, ancor più che nelle scorse edizioni, del supporto progettuale di tanti amici che ogni giorno, nel mondo della cultura e dell’informazione, ma anche nella vita di ogni giorno, combattono una battaglia perché intelligenza, cuore e bellezza non cedano il passo alla bruttura. Una scommessa – conclude Melati – alla quale chiamiamo tutti a partecipare con la loro voce, senza pregiudizi, per confrontarsi apertamente. Da dieci anni è la sfida di Una marina di libri. Un po’ pionieri, un po’ pirati, non privi di limiti e di errori, ma ancora qui. Con la voglia, e tanta, di giocare la partita”.

Per l’edizione del decennale di Una marina di libri, l’Orto botanico dell’Università degli Studi di Palermo ospiterà le più interessanti realtà editoriali indipendenti italiane. Gli editori, che troveranno posto tra gli scenografici viali di quello che è un vero e proprio museo a cielo aperto, esporranno il proprio catalogo e le novità editoriali. Grande spazio sarà dedicato anche quest’anno all’editoria per l’infanzia e per gli young adults e all’illustrazione, con la creazione di un’area dedicata, l’Isola dei racconti. Anche quest’anno, le attività per i giovani e giovanissimi lettori saranno coordinate dalla libreria Dudi. È possibile leggere l’elenco completo degli editori presenti nel sito della manifestazione.

Presente anche un calendario di seminari dedicati agli universitari e una sezione dedicata alla traduzione.

Una marina di libri dedica grande attenzione all’accessibilità della manifestazione. Per questo motivo, per il terzo anno consecutivo, ci sarà l’aiutodi associazioni e operatori che, grazie anche all’ausilio di strumenti tecnologici e accorgimenti logistici, permetteranno di ottenere un’accessibilità ottimale per tutti.

Dopo La via dei Librai, con Una marina di libri, il festival dell’editoria indipendente, Palermo si conferma una delle città italiane più importanti d’Italia per la diffusione della cultura. Maggiori informazioni sulla pagina Facebook e nel sito dell’evento.

(Foto di Azzurra De Luca tratta dalla pagina Facebook dell’evento)

Una marina di libri festival dell'editoria indipendente Orto botanico